CAN-SPAM: una guida sulla conformità per le aziende



Usi la posta elettronica nella tua azienda?
La legge CAN-SPAM, una legge che stabilisce le regole per la posta elettronica commerciale, stabilisce i requisiti per i messaggi commerciali, dà ai destinatari il diritto di smettere di inviarli via email e stabilisce sanzioni severe per le violazioni.

Nonostante il suo nome, la legge CAN-SPAM non si applica solo alle email di massa.
Copre tutti i messaggi commerciali, che la legge definisce come "qualsiasi messaggio di posta elettronica il cui scopo principale è la pubblicità commerciale o la promozione di un prodotto o servizio commerciale", inclusa la posta elettronica che promuove contenuti su siti Web commerciali. La legge non fa eccezione per l'e-mail business-to-business.
Ciò significa che tutte le e-mail, ad esempio un messaggio agli ex clienti che annunciano una nuova linea di prodotti, devono essere conformi alla legge.


Ogni e-mail separata in violazione della legge CAN-SPAM è soggetta a sanzioni fino a $ 16.000, quindi la non conformità può essere costosa. Ma seguire la legge non è complicato. Ecco una carrellata dei principali requisiti di CAN-SPAM:

Non utilizzare informazioni di intestazione false o fuorvianti.

Le informazioni "Da", "A", "Rispondi a" e le informazioni di instradamento, inclusi il nome di dominio e l'indirizzo e-mail di origine, devono essere accurate e identificare la persona o l'azienda che ha avviato il messaggio.

Non usare argomenti ingannevoli.

La riga dell'oggetto deve riflettere accuratamente il contenuto del messaggio.
Identifica il messaggio come annuncio. La legge ti dà molto margine di manovra su come farlo, ma devi rivelare in modo chiaro e evidente che il tuo messaggio è un annuncio pubblicitario.

Indica ai destinatari dove ti trovi.

Il tuo messaggio deve includere il tuo indirizzo postale fisico valido. Questo può essere il tuo attuale indirizzo, una casella postale che hai registrato presso il servizio postale degli Stati Uniti o una casella di posta privata che hai registrato presso un'agenzia di ricezione della posta commerciale stabilita ai sensi del regolamento del servizio postale.

Spiega ai destinatari come rinunciare a ricevere email future da te.

Il tuo messaggio deve includere una spiegazione chiara e evidente di come il destinatario può scegliere di non ricevere più email da te in futuro. Prepara l'avviso in modo che sia facile da riconoscere, leggere e capire per una persona normale. L'uso creativo di dimensioni, colore e posizione del tipo può migliorare la chiarezza.

Fornisci un indirizzo e-mail di ritorno o un altro semplice modo basato su Internet per consentire alle persone di comunicare con te.

È possibile creare un menu per consentire a un destinatario di rinunciare a determinati tipi di messaggi, ma è necessario includere l'opzione per interrompere tutti i messaggi commerciali da parte dell'utente. Assicurati che il tuo filtro antispam non blocchi queste richieste di esclusione.

Onora prontamente le richieste di esclusione.

Qualsiasi meccanismo di annullamento offerto deve essere in grado di elaborare le richieste di annullamento per almeno 30 giorni dopo l'invio del messaggio. Devi rispettare la richiesta di esclusione di un destinatario entro 10 giorni lavorativi. Non è possibile addebitare una commissione, richiedere al destinatario di fornire informazioni di identificazione personale oltre a un indirizzo di posta elettronica o fare in modo che il destinatario faccia un passo diverso dall'invio di una e-mail di risposta o dalla visita di una singola pagina su un sito Web come condizione per onorare una richiesta di rinuncia. Una volta che le persone ti hanno detto di non voler ricevere più messaggi da te, non puoi vendere o trasferire i loro indirizzi email, anche sotto forma di una mailing list. L'unica eccezione è che puoi trasferire gli indirizzi a un'azienda che hai assunto per aiutarti a rispettare la legge CAN-SPAM.

Monitora ciò che fanno gli altri per tuo conto.

La legge chiarisce che anche se assumi un'altra società per gestire la tua email marketing, non puoi contrarre la tua responsabilità legale per conformarti alla legge. Sia la società il cui prodotto è promosso nel messaggio sia la società che effettivamente invia il messaggio possono essere ritenute legalmente responsabili.

Hai bisogno di altre informazioni?

Visita http://www.business.ftc.gov/documents/bus61-can-spam-act-compliance-guide-business
Categorie: Vademecum MailMax